Cookies

Il sito della Stora Enso utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente. Continuando la navigazione si acconsente all’uso di tali cookie. Le impostazioni del browser possono essere modificate in qualsiasi momento. Per maggiori informazioni sui cookie si vedano le nostre disposizioni sulla privacy e sui cookie.

Resistenza al fuoco

Il legno massiccio è più resistente al fuoco di quanto non si pensi comunemente. Il CLT ha un contenuto d’umidità di circa il 12%. Prima che il legno si metta a bruciare è necessario che l’acqua in esso contenuta evapori. La carbonizzazione della superficie protegge gli strati interni dei pannelli CLT cosicché, a differenza delle costruzioni in acciaio o in cemento, le strutture in legno massiccio si carbonizzano sì, ma il comportamento del legno resta calcolabile e prevedibile. Per corroborare tale affermazione, la resistenza al fuoco del CLT è stata testata da un istituto accreditato, la Holzforschung Austria. I risultati parlano chiaro e dimostrano la spiccata resistenza al fuoco del CLT. Qui di seguito potrete scaricare i nostri rapporti di classificazione.

Una sintesi dei risultati dei rapporti unitamente ad una descrizione dettagliata delle modalità di calcolo del criterio REI dell’Eurocodice sono riportati in un esaustivo documento.

 

Classe parete

» Classe parete REI 60

» Classe parete REI 90

» Classe parete REI 120

Classe solaio

» Classe solaio REI 60

» Classe solaio REI 90

Sicurezza antincendio

» Documentazione sulla sicurezza antincendio del CLT